Convivere con le MICI

Sia che una delle due malattie infiammatorie croniche intestinali ti sia stata diagnostica di recente o sia insorta da molti anni, è importante capirne il possibile impatto sulla tua vita quotidiana in modo da poter introdurre quei cambiamenti che possono aiutarti a gestirla meglio.

La maggior parte dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali conduce una vita appagante e produttiva, ma convivere con la colite ulcerosa o il morbo di Crohn significa dover conciliare la malattia con le proprie abitudini e i propri comportamenti. Ciò potrebbe implicare cambiamenti nell' alimentazionestile di vita e nelle relazioni interpersonali.


Le malattie infiammatorie croniche intestinali possono incidere su molti aspetti della vita. Anche se capita di sentirsi quasi sempre relativamente "bene", a volte il peso 
di una patologia cronica è difficile da sopportare. A questo 
si aggiungono le preoccupazioni per l'effetto che la colite ulcerosa o il morbo di Crohn possono avere sulla vita personale e sociale e sulla capacità di studiare e lavorare, con tutte le implicazioni economiche del caso. 


Si può essere assillati dai dubbi sull'opportunità o meno di rivelare la malattia al partner, amicicolleghi e datore di lavoro. Si possono nutrire timori su come affrontare il problema pratico di uscire in pubblico e aver bisogno di andare in bagno. A livello personale, le relazioni interpersonali, i rapporti con il partner, il matrimonio, i figli, la famiglia sono tutte preoccupazioni giustificate. 

Una delle cose più importanti che puoi fare è cercare di capire a fondo la tua malattia e fartene carico in prima persona, collaborando attivamente con il medico nell'affrontare i problemi da risolvere e le decisioni da prendere. È importantissimo esternare apertamente e sinceramente qualsiasi motivo di preoccupazione e non esitare a fare domande se c'è qualcosa che non capisci o se una risposta non ti è chiara.

Per gestire meglio le malattie infiammatorie croniche

intestinali si può modificare sostanzialmente qualche abitudine di vita. Una buona alimentazione e il benessere psicologico, per esempio, sono due elementi che possono incidere molto positivamente sulla patologia. 

Per gestire meglio la tua IBD, puoi anche modificare sostanzialmente qualche tua abitudine di vita. Una buona alimentazione e il benessere psicologico, per esempio, sono due elementi che possono incidere molto positivamente sulla tua malattia

Le sezioni seguenti sono state pensate per accompagnarti nel percorso dopo la diagnosi:

Per capire se sai gestire bene la tua MICI e per ottenere qualche utile consiglio personalizzato, puoi utilizzare il nostro IBD Wellbeing Tool 

Modificare le proprie abitudini di vita per migliorare la gestione dell’IBD non significa in nessun caso rinunciare a vivere una vita gratificante e produttiva

 

 

Modulo di feedback