Affrontare le MICI

Reazioni psicologiche

Reazioni psicologiche 

Dopo una diagnosi di malattia infiammatoria cronica intestinale, è legittimo provare stati d'animo diversi. Per esempio: 


  • Rabbia
  • Paura
  • Negazione
  • Sollievo
  • Colpa
  • Risentimento

Qualunque sia il tuo stato d'animo, ricorda che si tratta di una reazione normale. Non sei tu il responsabile della tua malattia infiammatoria cronica intestinale: la MICI non è provocata dallo stress fisico o psicologico.

Può essere utile per te confidare le tue emozioni a un'altra persona, per esempio il partner, o un familiare o un amico. Puoi anche chiedere al tuo medico di consigliarti uno psicologo se hai difficoltà ad affrontare la malattia. Esistono poi diversi forum e gruppi online di supporto ai pazienti che possono fornire sostegno psicologico e informazioni su questioni o problemi specifici.

Per avere l'aiuto che ti serve puoi:

  • Parlare con il tuo gastroenterologo, che saprà aiutarti personalmente o indirizzarti a chi lo può fare 

  • Parlare con l'infermiere di gastroenterologia che segue il tuo caso, se la tua struttura sanitaria di riferimento lo prevede 
  • Parlare con familiari o amici della tua malattia infiammatoria cronica intestinal
  • Aderire a un gruppo di supporto (anche online) per scambiare informazioni con altri nella tua stessa condizione  

Questioni pratiche

Questioni pratiche legate alla malattia infiammatoria cronica intestinale 
ci sono diverse cose che puoi fare in concreto per facilitarti la vita e alleviare lo stress provocato dalla colite ulcerosa o dal morbo di Crohn. A casa è tutto più semplice, perché hai un bagno sempre a disposizione ed eventualmente la possibilità di cambiarti; uscire per andare al lavoro o incontrare gli amici può sembrarti invece un problema insormontabile. 

Usa questa checklist per pianificare le tue attività e sentirti più padrone della situazione quando sei fuori casa. 


Checklist per le uscite

  • Porta con te un cambio di biancheria 
  • Porta con te fazzoletti di carta e salviettine imbevute 

  • Porta con te i tuoi farmaci 

  • Quando arrivi in un posto nuovo (ristorante, bar, luogo di lavoro), accertati subito dov'è la toilette 

  • Se viaggi in treno o in aereo, prenota un posto vicino alla toilette 

  • Informati sull'esistenza di speciali "toilet card" che permettono ai possessori di questa tessera di accedere prioritariamente con urgenza ai servizi igienici 

Ricorda che molte altre persone con una malattia infiammatoria cronica intestinale devono affrontare ogni giorno i tuoi stessi problemi e che non sei solo. Familiari, amici e colleghi sono tutti pronti ad aiutarti.

Nella tua vita di ogni giorno, cerca di non rinunciare a fare quello che facevi prima della diagnosi. Questo ti permetterà di mantenere un atteggiamento positivo e di svolgere un ruolo attivo nella gestione della tua malattia.

Come affrontare i dolori

Ognuno di noi percepisce il dolore in modo diverso. Nei casi di malattia infiammatoria cronica intestinale lieve, potrebbe addirittura non essere presente alcun dolore, nemmeno nelle fasi di riacutizzazione.

Se la malattia infiammatoria cronica intestinale ti provoca dolori (crampi addominali o altri dolori o dolenzie), ci sono diverse cose che puoi fare per gestire questi dolori. È importante che tu parli di questi sintomi dolorosi con chi segue il tuo caso (gastroenterologo, ecc.); probabilmente ti consiglierà degli antidolorifici o ti suggerirà delle tecniche di rilassamento o degli esercizi di respirazione che potrebbero esserti utili per alleviare i dolori legati alla malattia infiammatoria cronica intestinale

Modulo di feedback